Post

Immagine
  Nelle  grandi città  il mercato degli affitti non è ancora tornato com’era prima del Covid:  studenti  e  lavoratori fuorisede,  che da sempre hanno rappresentato la maggioranza del target di inquilini, erano abituati a una scarsa disponibilità di alloggi e, di conseguenza, i canoni di locazione continuavano a crescere. La pandemia ha ribaltato gli equilibri, portando in pochissimo tempo a un boom dell’offerta di abitazioni e al crollo della domanda. I prezzi però non hanno reagito altrettanto velocemente, rimanendo fermi. A un anno e mezzo dallo scoppio della pandemia, il nostro  Osservatorio , curato da  Immobiliare Insights , sul mercato degli affitti nei grandi centri ha fotografato una situazione in cui l’ offerta  è ancora molto  elevata  rispetto al pre-Covid e i prezzi si mantengono più bassi. Per questo si prospettano (ancora) ottime possibilità di  occasioni per chi cerca una casa in affitto . Roma e Milano: qui i prezzi hanno subito i maggiori ribassi Roma  e  Milano ,

Bonus casa Enea 2021, le novità in vigore dal 1° settembre

Immagine
  Novità dal 1° settembre per i  bonus casa Enea 2021 . Via libera alle nuove procedure di accesso ai portali Superbonus, Ecobonus e Bonus Casa tramite autenticazione  Spid . A renderlo noto la stessa Enea. Fino alla fine di settembre saranno possibili anche le vecchie procedure di accesso, dal 1° ottobre poi l'accesso sarà possibile esclusivamente tramite  Spid . Dal  1° ottobre 2021 , dunque, per poter registrare nuovi account e inserire nuove dichiarazioni sarà necessario utilizzare lo Spid. L'identità digitale sarà l'unico strumento grazie al quale poter accedere al sito  Enea  relativo ai  bonus casa . Per le aziende la creazione di nuovi account e l'inserimento di nuove dichiarazioni proseguirà utilizzando le credenziali di accesso. L'avviso pubblicato dall'Enea recita: "A partire dal 1.09.2021 sono operative le nuove procedure di accesso ai Portali SuperEcobonus 110, Ecobonus e Bonus Casa, con autenticazione mediante Spid. Si consiglia di effet

Quanto si risparmia con una casa prefabbricata

Immagine
  Chi sceglie di investire nell’edilizia modulare, molto spesso, lo fa anche per una  scelta green ed ecosostenibile.  Tuttavia, tra i motivi c’è anche quello economico. Scopriamo  quanto si risparmia con una casa prefabbricata , sia in termini di  prezzi al mq  che di  costi in bolletta. Per quanto riguarda i comfort abitativi, spesso e volentieri le  case prefabbricate  non solo non hanno niente da invidiare all’edilizia tradizionale, ma anzi sono addirittura in grado di garantire standard più elevati. Altri  miti da sfatare , poi, riguardano la cura e la rifinitura degli interni e degli esterni, personalizzabili in qualsiasi modo. Mentre, per quanto riguarda i  permessi , seguono lo stesso iter dell’edilizia tradizionale. Il  costo di una casa prefabbricata  dipende da diversi fattori e non è univoco. Con buona approssimazione, si potrebbe sostenere che in genere è  più conveniente rispetto a una abitazione tradizionale  in media del 10-15%. Nello specifico, il prezzo chiavi in

Acquisto prima casa giovani: tutte le agevolazioni su mutui e tasse previste dal Dl Sostegni

Immagine
  Importanti misure per aiutare i giovani ad acquistare un’abitazione sono contenute nel Decreto Sostegni bis, che nel giro di pochi giorni dovrebbe ricevere il via libera ufficiale da parte del Consiglio dei Ministri. Non solo gli under 36 potranno stipulare mutui al 100% e senza anticipo grazie alla garanzia dello Stato, ma vedranno anche ridotte o annullate tasse e imposte sulla prima casa. Facciamo insieme il punto su quanto emerge, complessivamente, dalla bozza del Decreto. Mutuo prima casa giovani: le novità del Sostegni bis Il Fondo di garanzia per la prima casa, già introdotto per consentire ai giovani di accendere un mutuo anche in mancanza di liquidità per l’anticipo, dovrebbe essere rifinanziato e ampliato con altri 55 milioni. La nuova norma alza inoltre il limite di età per accedervi da 35 a 36 anni e soprattutto estende i criteri di priorità per ottenere questo tipo di agevolazione. Spieghiamoci meglio: di solito se un giovane ha bisogno di un mutuo che superi

Gli italiani cercano case più grandi, ma i budget sono fermi

Immagine
  Analisi di Immobiliare.it: dopo il 2020 si desiderano spazi più ampi, terrazzi e contesti indipendenti ma con budget cresciuti di poco più dell’1 per cento. Nelle ricerche il prezzo massimo impostato per l’immobile è in media di 216.500 euro Forse non ne usciremo cambiati – dal covid – ma certo molti cambieranno casa. O almeno ci proveranno. Perchè i budget medi sono fermi ma abitudini e stili di vita sono già cambiati e con questi, le planimetrie della domanda immobiliare.  Immobiliare.it  ha analizzato oltre 10 milioni di ricerche salvate a gennaio 2020 e gennaio 2021 per capire come la casa dei sogni abbia cambiato forma, adattandosi alle nuove necessità. Si scopre così che, se da una parte si cercano case più grandi rispetto all’anno scorso, indipendenti e con spazi esterni privati, dall’altra la spesa massima che si imposta nelle ricerche è aumentata di appena l’1,3%, ammontando mediamente a 216.500 euro. Lo studio Dallo studio risulta cresciuto del 2,9% il prezzo minimo degli i

Online le Faq sul superbonus 110 per cento dell'Enea

Immagine
  Pubblicate nove domande con relative risposte in merito alla nuova detrazione fiscale Ancora novità sul fronte  dell'ecobonus 110 per cento . L'Enea ha infatti pubblicato le prime Faq sul superbonus 110. Vediamo di cosa si tratta. Nello specifico, sul sito  efficienzaenergetica.enea.it , è possibile trovare le risposte alle domande più frequenti relative al superbonus 110% - I nuovi strumenti per la riqualificazione energetica (Legge 17 luglio 2020, n. 77).  Si tratta di nove domande con relative risposte . Eccole nel dettaglio qui di seguito. Domanda n. 1  - "Le spese sostenute a partire dal 1° luglio 2020 per gli interventi che iniziati prima di tale data a quali condizioni sono ammissibili alle detrazioni del 110%? Quali documenti bisogna produrre in questi casi?" Risposta n. 1  - "Il primo periodo del comma 1 dell'art. 119 del decreto rilancio prevede che 'La detrazione di cui all'articolo 14 del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63, convertito, c

La fotografia dei mutui nel 2020: l'emergenza non ha spento la voglia di casa

Immagine
  Il lockdown e l'emergenza covid non hanno spento la voglia di casa degli italiano. Secondo il consueto Osservatorio di MutuiOnline, infatti, continua a crescere, anche nel 2020, la richiesta di finanziamenti per l'acquisto sia della prima che della seconda casa. Anche se si è distanti dal picco registrato nel primo quarto del 2019 (55,3%), la quota delle domande di mutuo rilevata nel mese di luglio (base trimestrale) è alquanto significativa sia perché allunga a cinque trimestri consecutivi la serie positiva e sia perché si colloca sopra la media registrata fin qui nel 2020 (31,6%). Buono spunto anche per le domande di finanziamento per mutuo della seconda casa, in crescita per il terzo trimestre di fila (al 4,5% dal 3,8% del secondo trim). A farla da padrona è ancora la surroga La parte più corposa delle richieste di finanziamento ha riguardato ancora una volta la  componente sostituzione e surroga,  che ha coperto nel mese di luglio (su base trimestrale) una quota par